Ultima modifica: 31 agosto 2015

FESR manif.d’Interesse

 Da questa Pagina è possibile scaricare l’intero  documento in formato PDF

 i file in formato word:  Allegato A  Allegato B  Allegato C  Allegato D Allegato E

Microsoft Word - Bando Progettista PON FESR.doc

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013

“Ambienti per l’apprendimento”

Codice nazione progetto: A-1-FESR06-POR-CAMPANIA-2012-1664

Titolo: INTERCONNETTIAMOCI CON LA LIM

CUP: H63J12000850007

Prot. n.  1349/ F1 PON  FESR                                              San Giorgio a Cremano, 7 marzo 2014

 

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO

PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

ai fini della selezione delle ditte da invitare alla gara tramite cottimo fiduciario

 

 

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 

  • VISTO il Programma Operativo Nazionale “Ambienti per l’apprendimento” finanziato con il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale 2007 IT 161 PO 004;
  • VISTA la Circolare MIUR Uff. IV Direzione Generale per gli Affari Internazionali, prot .n° AOODGAI/10621 del 5/07/2012 riguardante la presentazione delle proposte relative alla Procedura straordinaria “ Piano di Azione COESIONE – Attuazione dell’Agenda digitale”;
  • VISTA la nota di autorizzazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione – Direzione Generale per gli Affari Internazionali Uff. IV prot. N. AOODGAI/12859 del 10/12/2013, con la quale si comunica l’approvazione del Progetto “Interconnettiamoci con la Lim”, cod. A-1-FESR06_POR_CAMPANIA-2012-1664, presentato da questa Istituzione scolastica nell’ambito del PON “Ambienti per l’Apprendimento” finanziato con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale con relativa assegnazione di euro 75.000,00;
  • VISTA la delibera di presentazione della proposta di candidatura del Collegio dei Docenti del 29/10/2012;
  • VISTA la delibera del Consiglio d’Istituto del 6/02/2014 di presa d’atto del decreto del Dirigente Scolastico per la formale assunzione a bilancio nel Programma annuale 2014 dei finanziamenti relativi al Progetto FESR cod. A-1-FESR06-POR-CAMPANIA-2012-1664;
  • VISTI gli artt. 33 e 40 del Regolamento Contabile n. 44/2001 e i criteri adottati dagli Organi collegiali competenti per il reperimento di esperti;
  • VISTO il regolamento di contabilità dell’istituzione scolastica per la disciplina degli incarichi di prestazione d’opera deliberato in data 15/2/2013 con delibere n. 12;
  • VISTO l’art. 34 del Regolamento Contabile n. 44/2001 e i criteri adottati dagli Organi collegiali competenti per le procedure di approvvigionamento dei beni;
  • VISTO il regolamento di contabilità dell’istituzione scolastica per l’acquisizione in economia di lavori, servizi e forniture, deliberato in data 15/2/2013 con delibere n. 13;
  • CONSIDERATO il regolamento CE n. 1159 del 30/05/2000, relativo alle Azioni Informative e Pubblicitarie sugli interventi PON;
  • VISTO la circolare MIUR del 4/7/2012 n. AOODGAI/10565 in cui al punto 1.2, relativamente alle procedure d’acquisto da adottare nella gestione dei progetti a finanziamento europeo è indicato quanto segue: al di sotto di € 2.000,00 (o del limite preventivamente fissato dal Consiglio di Istituto), il Dirigente Scolastico potrà procedere all’affidamento diretto;
  • VISTE le linee guida edizione 2009 e le norme per la realizzazione degli interventi nelle annualità 2007-2013 – edizione 2010;
  • VISTO il D.P.R. n. 275/99 (Autonomia delle Istituzioni Scolastiche);
  • CONSIDERATO che obiettivi dell’azione didattica dell’istituto sono i seguenti:

–         Perseguire la competenza digitale attraverso l’utilizzo delle tecnologie multimediali in aula;

–         Promuovere negli studenti l’utilizzo della multimedialità inserendola nell’adozione di nuovi stili cognitivi nello studio, nell’indagine, nella comunicazione e nella progettazione;

–         Stimolare la realizzazione di lezioni a carattere interattivo, rendendo più chiaro per gli allievi lo svolgimento delle attività;

–         Associare all’esperienza didattica multimediale un coinvolgimento del personale e dei genitori attraverso l’utilizzo di sistemi di comunicazione digitale ad impatto più diretto grazie all’utilizzo di bacheche digitali guidate direttamente dagli uffici di stretta collaborazione dirigenziale;

–         Ridurre la diversificazione degli strumenti di stampa con l’adozione di uno strumento di stampa standardizzato che consenta una gestione altrettanto standardizzata delle attività di manutenzione e di sostituzione dei consumabili, realizzando evidenti economie di scala;

  • CONSIDERATO che nell’istituto non sono presenti attrezzature multimediali per l’offerta didattica sopra indicata;
  • CONSIDERATO che per la realizzazione del suddetto progetto mirante alla realizzazione di acquisti e posa in opera di lavori e forniture è necessario valutare le offerte di ditte interessate alla fornitura e posa in opera di:
    • Piccoli adattamenti edilizi per la sistemazione degli ambienti dell’istituto per la realizzazione degli ambienti didattici multimediali del progetto PON indicato in epigrafe;
    • Attrezzature multimediali quali:

N. d’ord.

Descrizione Voce

Obiettivo dell’acquisto

Numero elementi

1

Software applicativi e didattici Connettere le classi con un sistema di cattedra digitale che possa connettersi simultaneamente alle postazioni dell’ufficio di stretta collaborazione del dirigente;

1

2

Stampante multifunzione digitale b/n f.to A3 tipo professionale complete cablate Multifunzione digitale b/n con possibilità di stampa in formato A4 e A3 con bassi costi di gestione. L’idea è di sottoscrivere un contratto di manutenzione che includa un determinato numero di copie annue.

4

3

Cattedra digitale sistema LIM completa e cablata Cattedra digitale – Lim con casse acustiche – Videoproiettore – Staffa – Armadietto – gestione di interazione delle cattedre digitali con monitoraggio dell’hardware – cablaggio in rete – kit oscurante aula – fissaggio a terra o con carrelli mobili

15

4

Tablet con cover Tablet da 10” wi-fi con memoria di almeno 16gb

20

5

Bacheca digitale con software di gestione da remoto completa e cablata Bacheca digitale con software di gestione da remoto (monitor da 40” installato all’ingresso dell’istituto dove il dirigente da tramite un software può comunicare con tutti)

1

6

Postazioni per segreteria – computer con router e firewall completi e cablati Computer completi e inclusi di monitor per l’ufficio di segreteria di stretta collaborazione dirigenziale

2

7

Accessori informatici Access point – extender rete WI-FI

1

  • CONSIDERATO il regolamento CE n. 1159 del 30/05/2000, relativo alle Azioni Informative e Pubblicitarie sugli interventi PON;
  • VISTA la Determina a Contrarre (Prot. n° 1259 /F1 PON FESR del 3/03/2014);
  • ATTESO il carattere di urgenza che riveste l’intero procedimento;

EMANA

 

L’AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO

PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

 

ai fini della selezione delle ditte da invitare alla gara tramite cottimo fiduciario

per la fornitura e posa in opera di:

  1. a.      Piccoli adattamenti edilizi per la sistemazione degli ambienti dell’istituto per la realizzazione degli ambienti didattici multimediali del progetto PON indicato in epigrafe;
  2. b.      Attrezzature multimediali.

 

 

Articolo 1 – Premessa

Le premesse fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

 

Articolo 2- Oggetto della manifestazione di interesse

Si rende noto che con Determinazione del Dirigente Scolastico prot. n° 1259 /F1 PON FESR del 3/03/2014 è stato stabilito di espletare una procedura di gara per la fornitura e posa in opera di piccoli adattamenti edilizi per la sistemazione degli ambienti dell’istituto per la Realizzazione degli ambienti didattici multimediali e di attrezzature multimediali relativamente al Progetto PON A-1-FESR06-POR-CAMPANIA-2012-1664 dal titolo:  INTERCONNETTIAMOCI CON LA LIM.

A tal fine si è stabilito che, per l’individuazione di almeno cinque concorrenti (ove disponibili) per il successivo affidamento, ai sensi degli articoli 20 e 27 del d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., e che a tal fine si dovesse procedere all’effettuazione di un’indagine di mercato per la rilevazione delle manifestazioni di interesse alla procedura da parte delle ditte interessate.

Pertanto, con il presente avviso l’Amministrazione intende recepire le manifestazioni di interesse dei soggetti che valutano di poter concorrere per l’assegnazione dell’appalto. Tutti coloro che manifesteranno tale interesse e che forniranno le dichiarazioni indicate nel prosieguo del presente documento saranno invitati a presentare offerta.

 

Articolo 3 – Importi massimi di spesa dell’amministrazione procedente

Gli importi di spesa delle procedure di gara sono i seguenti:

  1. di € 67.500,00 (sessantasettemilacinquecento/00), IVA inclusa – pari ad € 55.327,86 IVA esclusa, ad aliquota vigente, per il lotto di acquisizione in economia, mediante cottimo fiduciario, di attrezzature a apparecchiature per il cablaggio, la messa in rete, l’allestimento di ambienti di apprendimento collegati con gli uffici di presidenza/segreteria;
  2. di € 3.750,00 (tremilasettecentocinquanta/00), IVA inclusa – pari ad € 3.073,77 IVA esclusa, per i piccoli adattamenti edilizi;
  3. l’importo di cui al precedente punto 1 del presente articolo è attinto per il totale dalla voce “Acquisti di beni” di cui alla matrice acquisti autorizzata;
  4. l’importo di cui al precedente punto 2 del presente articolo è attinto per il totale dalla voce “Piccoli adattamenti edilizi” di cui alla matrice acquisti autorizzata.

 

Articolo 4 – Documentazione

1. Sono ammessi a manifestare l’interesse all’affidamento del servizio in oggetto i soggetti indicati all’articolo 34 del d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii. purchè:

  • siano iscritti alla C.C.l.A.A. per attività inerenti i servizi oggetto del presente avviso;
  • non si trovino in alcuna delle condizioni ostative di cui all’articolo 38 del d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.u.;
  • siano in posizione regolare nei confronti degli adempimenti prescritti dalla L. 12 marzo 1999, n. 68;
  • non abbiano commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse;
  • assicurino la regolarità contributiva di cui all’articolo 2 del D.L. 25 settembre 2002, n. 210, convertito dalla legge 22 novembre 2002, n. 266;
  • non si siano avvalsi di piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383/2001, come modificata dalla legge n. 266/2002, ovvero se ne siano avvalsi tramite un periodo di emersione che si sia concluso;
  • non partecipino alla selezione in più di un’associazione temporanea, consorzio o soggetto di cui all’art. 34, comma 1, lettere d), e), f) e f bis) del d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., e non partecipino simultaneamente in forma individuale ed in associazione temporanea o consorzio; • siano in regola con la normativa vigente in materia di prevenzione degli infortuni, sicurezza, igiene del lavoro, previdenza, malattie professionali ed ogni altra disposizione ai fini della
  • tutela dei lavoratori, ai sensi del d.lgs. n. 81/2008 e ss.mm.ii.;
  • attestino, tramite dichiarazioni bancarie rilasciate da almeno due istituti bancari, l’idoneità economica e finanziaria ai fini dell’assunzione dell’appalto;
  • siano in possesso di esperienze analoghe dimostrabili relativamente alla messa in sicurezza di altre strutture pubbliche o private nell’ultimo quinquennio;
  • attuino nei confronti dei dipendenti e dei soci lavoratori condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro della categoria, impegnandosi a rispettare le condizioni risultanti dalle successive integrazioni degli stessi;
  • (per le società cooperative) si impegnino a garantire ai soci lavoratori un compenso non inferiore alla complessiva retribuzione netta come determinata per i lavoratori dipendenti.

2. In questa prima fase i soggetti interessati potranno dichiarare il possesso dei suddetti requisiti compilando debitamente il  modello allegato. In sede di gara la dichiarazione dovrà essere ripetuta e firmata in originale, inoltre dovranno presentare una relazione circa le esperienze pregresse.

Si allegano i modelli di dichiarazione da presentare insieme alla manifestazione di interesse:

–         Allegato A: manifestazione di interesse

–         Allegato B: FACSIMILE DICHIARAZIONE CUMULATIVA RILASCIATA AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL d.p.r. 445/2000;

–         Allegato C: Autocertificazione DURC;

–         Allegato D: Autocertificazione iscrizione CCIAA con dicitura antimafia;

–         Allegato E: Autodichiarazione dati ditta.

 

Articolo 5 – Presentazione e contenuto della manifestazione di interesse

  1. Le imprese interessate sono invitate a prendere contatto con questa Amministrazione, presentando la propria manifestazione di interesse conforme al fac-simile Allegato “A”, completa di indirizzo e-mail e p.e.c., al Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Eduardo De Filippo” a mezzo consegna a mano, plico raccomandato, corriere entro e non oltre il termine fissato.
  1. 2. Per la consegna convenzionale l’indirizzo dell’amministrazione è il seguente: Istituto Comprensivo “Eduardo De Filippo – Via Cavalli di Bronzo, 50   San Giorgio a Cremano (NA).
  1. La manifestazione di interesse dovrà pervenire tassativamente entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 18 marzo 2014. A tal fine non farà fede, in caso di consegna con mezzo non informatico, la data di spedizione apposta dall’ufficio di recapito ricevente ma la sola data e ora di ricezione apposta dall’ufficio di segreteria all’atto del ricevimento dei plichi.
  1. Per una corretta identificazione delle candidature si chiede di prevedere nelle comunicazioni il seguente oggetto: “Procedura PON FESR A1 – manifestazione di interesse“.
  1. Le manifestazioni di interesse che dovessero pervenire oltre tale termine non saranno prese in considerazione e saranno trattate come non pervenute.

 

Articolo 6 – Criterio di scelta del contraente

 

Il criterio di scelta del contraente è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del D. Lgs.  n ° 163/2006 e ss.mm.ii, secondo i criteri stabiliti nel Bando di gara che sarà inviato alle ditte partecipanti alla procedura.

 

Articolo 7 – Condizioni di vendita di cui alla procedura successiva di cottimo fiduciario

1)      La manifestazione di interesse sarà prodromica al successivo invito, qualora sussistessero tutte le condizioni indicate nelle allegate dichiarazioni, a presentare un’offerta per la messa in sicurezza dell’istituto nella quale dovranno essere descritte accuratamente le soluzioni tecniche proposte, anche alternative, per i singoli componenti hardware e software.

2)      All’atto della gara, le ditte invitate dovranno fornire componenti hardware di marche primarie internazionali.

3)      Tutta la fornitura, compresa l’installazione, dovrà essere conforme al D.Lvo 81/2008 alla L.242/96 e a tutta la normativa vigente sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (CEI 20-35: cavi non propaganti la fiamma; CEI 20-22: cavi non propaganti l’incendio; CEI 20-37: cavi non sviluppanti gas tossici; ISO-IEC 11801: norme per la realizzazione di un cablaggio generico; EIA/TIA 568A: norme per la realizzazione di un cablaggio generico).

4)      La fornitura, l’installazione, la configurazione delle apparecchiature in oggetto dovranno essere assicurati presso i locali di questa istituzione scolastica, entro e non oltre il termine di trenta giorni dall’aggiudicazione. Il suddetto termine è da considerarsi essenziale ed il suo eventuale mancato rispetto comporta la risoluzione di diritto del contratto senza che l’aggiudicatario possa vantare alcun diritto al risarcimento di eventuali danni.

 

5)      I prezzi offerti nella presente gara devono essere comprensivi di tutte le spese necessarie per la consegna, l’installazione e quanto altro necessario per rendere funzionale tutta la fornitura.

6)      I prezzi offerti dovranno essere riferiti alle singole voci. Il costo totale della fornitura e installazione comprensivo dell’IVA dovrà riferirsi alle quantità sopra esposte.

7)      Il fornitore dovrà garantire la disponibilità dei pezzi di ricambio per tutte le attrezzature per almeno 5 anni.

8)      La società aggiudicataria dell’appalto espressamente si obbliga all’osservanza delle disposizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al Decreto Legislativo n. 81/2008.

9)      Fatte salve le cause di risoluzione previste dalla legislazione vigente, l’Istituto potrà procedere alla risoluzione del contratto ex articolo 1456 Codice Civile, nei seguenti casi, fermo restando il risarcimento dell’eventuale maggiore danno:

  1. mancata e/o ritardata consegna e/o installazione e configurazione della fornitura nel termine indicato all’art. 5;
  2. mancata realizzazione delle attività susseguenti al collaudo negativo (sostituzione delle apparecchiature difettose);
  3. violazione delle norme sulla garanzia di cui ai precedenti articoli 9 e 10;
  4. esito negativo delle operazioni susseguenti alla verifica di regolare esecuzione (collaudo) ripetute una seconda volta;
  5. violazione delle norme in materia di subappalto;
  6. violazione di brevetti, diritti d’autore ed in genere di privativa altrui.

Articolo 8 – Chiarimenti conclusivi

1. Il presente avviso ha scopo esclusivamente esplorativo, senza l’instaurazione di posizioni giuridiche od obblighi negoziali nei confronti dell’Istituto emanante, che si riserva la potestà di sospendere, modificare o annullare, in tutto o in parte, il procedimento con atto motivato, nonché di procedere con l’invio della lettera di invito alla presentazione dell’offerta anche in presenza di un’unica manifestazione di interesse valida.

2. Per informazioni è possibile riferirsi al Dirigente Scolastico – tel. 081.7751493 – e-mail naic8an003@istruzione.it.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa Chiara Priore